Protesi

La protesi è un sostituto artificiale dei denti naturali, e viene utilizzata nei casi di edentulia parziale o totale.
Le protesi possono essere di due tipi: fisse o mobili.

La protesi fissa è utile nei casi in cui vi sia la mancanza di uno o di qualchedente.
Per colmare il vuoto lasciato dalla perdita di uno o più denti ci si avvale generalmente di un ponte, ovvero di due o più elementi uniti che vengono appoggiati ai denti vicini a quello mancante.
La corona viene utilizzata invece per ricoprire un singolo dente, se la radice è sana, e può essere fatta in composito, in ceramica o in zirconio.

La protesi mobile viene utilizzata per sostituire intere arcate o parti di esse e può essere facilmente rimossa e reinserita dal paziente in qualsiasi momento della giornata.
Esistono vari tipi di protesi mobile: la protesi parziale che va a coprire la parte di denti mancanti ancorandosi ai denti adiacenti tramite ganci o attacchi.
Quando la protesi presenta una struttura metallica in metallo viene chiamata scheletrato.
La protesi totale serve invece nei casi di edentulia totale, ovvero quando il paziente non possiede più i suoi denti naturali nell’arcata. La protesi servirà, quindi, per ripristinare le corrette funzioni masticatorie. E’ generalmente realizzata in resina acrilica e supporta dei denti in porcellana o composito a seconda delle esigenze del paziente.

Indipendentemente dalla tipologia, le protesi dentarie necessitano di un’attenta e scrupolosa igiene orale.
Per quanto riguarda le protesi mobili, devono essere tolte e lavate con spazzolino e dentifricio e devono essere scrupolosamente lavati anche i denti presenti in bocca o gli eventuali attacchi, si consiglia infine di sciacquare con collutorio.
Per le protesi fisse sarà invece necessario affidarsi anche all’uso di filo interdentale e/o scovolini.

FAQ - Domande Frequenti

E' davvero così importante rimettere un dente estratto? Ci possono essere delle conseguenze se non lo faccio?
La perdita di un elemento dentario, se non compensata, provoca nel tempo dei problemi. Questi consistono soprattutto in uno spostamento dei denti vicini, quello più "avanti" si potrà spostare più indietro e, quello più "indietro" ,in avanti. Contemporaneamente il dente corrispondente nell’arcata antagonista tenderà ad estrudersi, cioè ad "allungarsi" fuori della sua sede per la mancanza di uno stop. In pratica l'organismo tenderà a richiudere lo spazio che si è venuto a creare purtroppo,però, in modo non corretto in quanto i denti si inclinano. Aspettare molto tempo significa non avere più uno spazio a disposizione per poter riposizionare un dente in sostituzione, ma cosa decisamente più grave oltre alla perdita di funzionalità del dente corrispondente, antagonista, si altera l’equilibrio occlusale con ripercussioni anche extraorali a livello dell’articolazione temporo-mandibolare che poi nel tempo possono interessare anche la colonna vertebrale , le orecchie , gli occhi , la postura, etc…
È meglio sostituire i denti con l’implantologia o con il metodo tradizionale del ponte?
Quando è possibile è meglio ricorrere all’implantologia. Essa permette di non rimpicciolire, limandoli, i denti vicini come invece è necessario nel caso della preparazione di un ponte. Pur essendo una tecnica chirurgica è decisamente più conservativa in quanto salvaguarda gli elementi dentari.
E’ vero che con il metodo tradizionale del ponte i costi sono inferiori?
No se sostituisco un solo elemento dentario. I costi dell’implantologia sono più alti a causa delle viti implantari in titanio, ma l’elemento protesico è uno solo. Nel caso del ponte tradizionale si ha un risparmio relativamente alla vite in titanio che non viene inserita ma gli elementi protesici sono 3: l’elemento mancante e i due denti pilastro. Nel caso del ponte tradizionale bisogna aggiungere anche i costi biologici legati alla preparazione dei denti contigui che potrebbero non avere alcuna necessità di essere protesizzati.
Se ho una capsula dovrò necessariamente devitalizzare il dente?
Molte persone credono che, se si ha una capsula su un dente, alla fine il dente dovrà essere devitalizzato: in realtà le capsule non hanno quest’effetto. Se per un dente già coperto dalla capsula è necessaria la devitalizzazione, potrebbe essere perché il dente ha un ascesso oppure perché la carie ha colpito il dente sotto la capsula e ha raggiunto la polpa.
L'aspetto del viso cambierà dopo aver fatto una protesi dentarie?
Sicuramente si. Infatti sia le labbra che le guance avranno con la protesi un migliore sostegno. Questo migliorerà l'aspetto delle vostre labbra, del vostro volto e del profilo (ringiovanendolo). Inoltre avrete più facilità nei rapporti sociali, grazie al sorriso che la protesi vi donerà con i suoi elementi dentari, che devono essere rapportati ai lineamenti del vostro viso. Potrete mostrare il vostro nuovo sorriso senza alcuna timidezza.
La protesi mobile deve essere portata sempre?
I primi giorni è opportuno abituarsi alla protesi, cercando di portarla il più possibile. La protesi nuova all'inizio può provocare piccoli arrossamenti o ulcere, in questo caso bisogna rivolgersi subito al dentista per ritoccarla scaricandola nei punti di fastidio. Una volta passata questa fase solitamente può essere indossata anche di notte.
Quanto tempo passerà per abituarmi alla protesi?
In poche settimane ci si abitua ad una nuova protesi,inizialmente si potrà avere la sensazione di avere una bocca piena e ci potrebbe essere un incremento della salivazione.
Qual è l'alimentazione corretta per abituarmi a mangiare con la nuova protesi mobile?
Per abituarsi a mangiare e quindi gustarsi i cibi è bene, se si incontrano difficoltà, cominciare con questi allenamenti: inizialmente cominciare con una dieta semiliquida, introducendo un poco alla volta cibi morbidi e tagliati a pezzeti piccoli. Usate quando masticate tutte e due le parti della bocca. Non usare i denti incisivi per tagliare i cibi (pane, frutta, ecc. ). E' sconsigliato mangiare cibi duri. Cercate di mangiare cibi non eccessivamente caldi.
Quale esercizio posso fare per abituarmi a parlare con la nuova protesi?
Questi che vi proponiamo sono solo consigli per abituarvi a parlare con la protesi, se avete delle difficoltà, ovviamente ognuno di voi potrà avere maggiori risultati provando altre metodiche più adatte a se stesso. Leggere ad alta voce Pronunciare parole difficili Provate a parlare più lentamente Mettetevi, quando provate, davanti ad uno specchio Se la protesi si muove, rimettetela a posto facendo attenzione di riposizionarla delicatamente al posto giusto e poi chiudete la bocca deglutendo. Provate a ridere. In presenza di instabilità non prevista della protesi avvisate il vostro dentista che provvederà a stabilizzarla.
Perchè anche con una dentiera perfettamente modellata si può avvertire una sensazione di instabilità?
Può succedere specialmente durante i primi tempi di utilizzo della protesi nuova o ribasata, come conseguenza del fatto che i muscoli della bocca non sono abituati a questo corpo estraneo e la lingua agisce come una leva per controllarne la stabilità. In questo caso l'uso di pasta adesiva vi aiuterà ad abituare i muscoli e vi permetterà di mangiare senza temere situazioni imbarazzanti.
Il cibo si può infiltrare tra la dentiera e la gengiva?
No. Purchè abbiate una dentiera aderente alla gengiva. In caso contrario consultate il vostro dentista; una ribasatura (per ristabilire il perfetto contatto di tutta la superficie della dentiera con la mucosa) può risolvere il problema . Provvisoriamente, l'uso di un adesivo, può garantire una perfetta aderenza, evitando che i residui di cibo si infiltrino negli spazi vuoti, fermentino e creino problemi di alitosi. Con il passare del tempo è normale che si creino spazi vuoti tra protesi e gengiva dovuti al naturale ritirarsi dei tessuti ossei e gengivali per la pressione della protesi. E’ opportuno eseguite controlli routinari per evitare disturbi da protesi mobili e fare ribasature delle protesi quando consigliato
Come si pulisce una dentiera dopo aver usato un adesivo insolubile?
La semplice acqua non sempre è sufficiente a garantire una perfetta pulizia. In particolare, con gli adesivi insolubili è utile usare le compresse detergenti perchè studiate apposta per sciogliere i residui di pasta adesiva.
Come faccio ad avere una dentiera sempre come nuova?
L’igiene della protesi e delle mucose è assolutamente importante anche in presenza di protesi mobile e vi preserverà da fastidiose infiammazioni .

Vedi anche